English Francais Italian Romanian
arte della guarigione

Ritorno alla nostra natura

Ritorno l'intelligenza del mondo vivo La nostra vera forza La paranormalità Conosci tè stesso Conosci i tuoi simili Un uomo per l'umanità

Dottor natura

Pianeta Terra Aria e Salute Acqua e suo potere Il mio orto curativo Una cellula un universo Contro Nuove ricerche scientifiche

Ti cura

Primo non nuocere La Medicina degli Antichi La Naturopatia La Terapia visione olistica L'arte della guarigione Malattie senza cura? Immunità Bellezza a tutti costi Rimedi Naturali Ganoderma Lucidum Massaggio terapeutico Fiori e piante nostre amiche Cordyceps sinensis

Autoguarigione

La salute nelle tue mani Autoguarigione come alternativa Psichesoma Educazione alla salute La bellezza è salute Scritti del Dott. Paolillo la vitamina b17 e il cancro Scritti di Luigi de Marchi

Terapie alternative

Fitoterapia La Riflessoterapia Kinesiologia applicata Osteopatia Cromoterapia Argilloterapia Irrudoriflessoterapia L'apiterapia Terapia con miele La propoli La gemmoterapia La silvoterapia Aromaterapia

Diete e alimentazione

Cosa sono gli alimenti Ricercatori storici Falsi alimenti Come combinare gli alimenti Felici con gli alimenti Troppe diete Dimagrire in modo sano Prepara la tua alimentazione Il Codex alimentare Ph acido basico Bioalimenti Antiossidanti Oli Alimenti ricchi di vitamine Dieta nelle malattie tumorali

Ganoderma

bevande integratori igiene personale

Aloe

Aloe vera bevande con succo di aloe

Centri benessere

Relais del colle

Video youtube

video musicali romania video

Prodotti cosmetici

cosmetici giorno cosmetici notte

Articoli tratti dal web

letture interessanti la-dieta-senza-muco

Emails

Consigli terapeutici Richiesta informazioni

Corsi seminari

Seminario a Varese

E' vietata la riproduzione di questo materiale senza previa autorizzazione

Verso una medicina integrata

Gli antichi saggi dicono: „Se ti sei ammalato, cambia il tuo stile di vita, se questo non ti aiuta, cambia la dieta. Se anche questo non risolve il problema, inizia a curarti! "
E' noto che il dominio nel quale si parla più frequentemente di olismo è quello medico ma di fatto l'olismo si può applicare (siamo obbligati ad applicarlo) in tutti i settori esistenziali, soprattutto in quelli spirituali. Vediamo quale è il significato vero di medicina olistica.
Teniamo presente che un approccio olistico è completamente diverso rispetto alla medicina tradizionale. Questo presuppone fin dall'inizio di non afidarsi immediatamente al medico e ai medicinali ma mantenere la convinzione che la forza vitale presente in ogni paziente sia in grado di ripristinare lo stato di equilibrio ottimale.
Il terapeuta olistico dovrebbe essere in grado di trovare congiuntamente al paziente la vera causa degli squilibri dell'organismo e di valutare su TUTTI i probabili effetti fisici, mentali, spirituali, familiari e sociali derivanti da essa. Egli deve essere in grado di: proporre le soluzioni più adatte per garantire la guarigione simultanea di corpo, mente e anima, motivandogli al paziente con un linguaggio accessibile e facilmente comprensibile, di poter riconoscere i segni di risveglio della forza vitale, di controllare, di correggere o rimediare gli errori commessi dal paziente e deve inoltre essere in grado di valutare correttamente i modi e i tempi in cui introdurre i cambiamenti di condotta terapeutica cosi da facilitare la guarigione.
Una volta risvegliata la forza vitale, la malattia viene eliminata; tutto ciò che deve fare l'ammalato è di avere pazienza e con l'aiuto del terapeuta, agire nella direzione di questa forza .
In altre parole, il terapeuta olistico non è altro che un allenatore molto abile, capace a individuare la potenzialità reale del giocatore e di mostrargli le regole del gioco, osservandolo da vicino in modo da rilevare e correggere gli errori. Egli è costantemente aggiornato sui progressi del suo allievo, lo consiglia, gestisce eventuali disturbi emozionali ma.... NON GIOCA AL SUO POSTO!
È necessario un cambiamento radicale, totale e definitivo, ma non tutti gli praticanti delle terapie vogliono questo cambiamento, non tutti lo desiderano, non tutti lo sanno e se gli si parla di questo, alcuni non capiscono, altri non hanno voglia di comprendere ed a molti non gli interessa. Perché dovremmo dare loro con la forza ciò che non vogliono?
Sono molto rari quelli che si auto-realizzano, quelli che si salvano, ed in questo non esiste alcuna ingiustizia. Perché il povero „animale intellettuale" dovrebbe avere ciò che non desidera? Se non desideriamo la rivoluzione della nostra coscienza, se non facciamo tremendi super-sforzi per sviluppare quelle possibilità latenti che ci portano alla realizzazione, è chiaro che le suddette possibilità non si svilupperanno mai. Ora, dopo aver esposto alcune principali esigenze delle legi "semplici" di vita, credo di poter porre una domanda quasi retorica:
Quanti di noi hanno la formazione necessaria per capirle e soprattutto, quanti di noi sono in grado di rispettarle? La risposta a questa domanda deve venire da ognuno di noi.

Dr. Helene P.

 


Sottosezioni:

Arte della guarigione
Antidoto al pensiero negativoIntervista dottor hammerNuova medicina germanicaSalute una nostra scelta
natura