English Francais Italian Romanian
natura

Ritorno alla nostra natura

Ritorno l'intelligenza del mondo vivo La nostra vera forza La paranormalità Conosci tè stesso Conosci i tuoi simili Un uomo per l'umanità

Dottor natura

Pianeta Terra Aria e Salute Acqua e suo potere Il mio orto curativo Una cellula un universo Contro Nuove ricerche scientifiche

Ti cura

Primo non nuocere La Medicina degli Antichi La Naturopatia La Terapia visione olistica L'arte della guarigione Malattie senza cura? Immunità Bellezza a tutti costi Rimedi Naturali Ganoderma Lucidum Massaggio terapeutico Fiori e piante nostre amiche Cordyceps sinensis

Autoguarigione

La salute nelle tue mani Autoguarigione come alternativa Psichesoma Educazione alla salute La bellezza è salute Scritti del Dott. Paolillo la vitamina b17 e il cancro Scritti di Luigi de Marchi

Terapie alternative

Fitoterapia La Riflessoterapia Kinesiologia applicata Osteopatia Cromoterapia Argilloterapia Irrudoriflessoterapia L'apiterapia Terapia con miele La propoli La gemmoterapia La silvoterapia Aromaterapia

Diete e alimentazione

Cosa sono gli alimenti Ricercatori storici Falsi alimenti Come combinare gli alimenti Felici con gli alimenti Troppe diete Dimagrire in modo sano Prepara la tua alimentazione Il Codex alimentare Ph acido basico Bioalimenti Antiossidanti Oli Alimenti ricchi di vitamine Dieta nelle malattie tumorali

Ganoderma

bevande integratori igiene personale

Aloe

Aloe vera bevande con succo di aloe

Centri benessere

Relais del colle

Video youtube

video musicali romania video

Prodotti cosmetici

cosmetici giorno cosmetici notte

Articoli tratti dal web

letture interessanti la-dieta-senza-muco

Emails

Consigli terapeutici Richiesta informazioni

Corsi seminari

Seminario a Varese

E' vietata la riproduzione di questo materiale senza previa autorizzazione

pH ed equilibrio acido-basico nelle dieta


Il pH è "il logaritmo di segno opposto della concentrazione di ioni idrogeno". In altre parole, la concentrazione di ioni idrogeno (o meglio detto protoni, ioni idrogeno senza elettroni) è espressa in pH nel registro: una concentrazione superiore di protoni genera una spiccata acidità e un pH più basso, e viceversa.

Ripristinare la salute attraverso l' alimentazione naturale si riferisce, tra l' altro, anche di ripristinare il pH, ossia il suo ritorno ai normali parametri.

Il valore di questo parametro è chiaramente indicato del' omeostasi del corpo: 7.35. E se la neutralità del corpo è riconosciuta come valore pH 7,00 è chiaro che il valore da 7,35 a leggermente alcalino. L' abbassamento della concentrazione di protoni crea ambiente alcalino e porta verso l' alcalosi, mentre quando il valore di pH cade al di sotto di 7,00 inizia l' acidosi.

Ecco, qui è un paradosso: una leggera diminuzione del pH sotto 7,35, ma al di sopra del valore di 7,00 causa una perdita di equilibrio acido-base , mantenendo il corpo nella zona leggermente alcalino, fenomeno chiamato acidosi relativo. Quindi, è bisogno di mantenere un pH costante, al valore vicino di 7,35 (valori estremi compresi tra 6,80 e 7,80). Se una leggera diminuzione del pH non causa effetti troppo forti ( nella zona di acidità relativo,) l'alcalosi si sta manifestando in modo evidente e acuto. Così che l'alcalinità eccessiva del ambiente può avere effetti dannosi per il corpo, simile all' acidosi. Da qui si rileva la necessità di mantenere un valore costante di pH, quanto possibile vicino a 7,35 .

In principio, l' ambiente alcalino per "ripristinare il pH" si riferisce al ritorno allo stato di acidosi relativa, anche se i valori estremi scendono al di sotto di questo livello.

Interessante come il corpo a ha creato questo sistema di protezione contro l' acidità mentre per alcalinità non l'ha fatto (i rischi di acidificazione dell'ambiente si manifestano frequentemente mentre i rischi di alcalinizzazione sembrano di essere molto più bassi).

L' acidificazione ambientale sembra di essere prodotta sia dai fattori psico-emotivi e mentali (già noto da stress psicologico) ma anche dalla ingestione di alimenti „acidi" ( alimenti a base di carne, prodotti con aggiunta di sostanze chimiche diverse, e soprattutto, tutti i prodotti animali e vegetali sottoposti ai trattamenti termici (pastorizzazione, bollitura, cottura, torrefazione, ecc. Quanto riguarda l'equilibrio acido-base, le cose sono abbastanza chiare: si tratta del rapporto acido /alcalino dei fluidi del corpo (intra ed extracellulare). Questo rapporto è fondamentale per il funzionamento dei biocatalizzatori (vitamine, enzimi, ormoni) delle cellule.

E 'noto che il sangue è composto da 20-30% acidi e 70-80% alcali, dunque l'assunzione eccessiva di cibo cotto e carne, riesce ad alterare drasticamente questo equilibrio. Se il pH della carne fresca è intorno a 6,8 - 7, la carne congelata ha il pH di 6,2-6,4 mentre la carne refrigerata di 5,6-6,2.

Il processo di decomposizione durante la "lavorazione della carne" (abitualmente il stoccaggio e congelamento e poco controllato) ma di più, il trattamento termico, determina uno pericoloso aumento di acidità.

L'acidificazione del corpo è uno dei principali fattori contributivi ai processi degenerativi e patologici. La carne e tutti gli altri alimenti con strutture danneggiate dal calore o aggiunti chimici interferiscono con i meccanismi di ossido-riduzione e provocano una forte acidificazione del corpo con visibile effetto nell' accelerazione dell' invecchiamento e stato di malattia.

Questo argomento è particolarmente importante per gli effetti patologici causati dei acidi lattici destrogiri, derivanti dalla putrefazione e fermentazione anaerobica, mentre acidi lattici levogiri, derivanti della fermentazione lattica aerobico hanno effetti benefici .

Dr. Helene P.

 

 


natura