English Francais Italian Romanian
la medicina degli antichi

Ritorno alla nostra natura

Ritorno l'intelligenza del mondo vivo La nostra vera forza La paranormalità Conosci tè stesso Conosci i tuoi simili Un uomo per l'umanità

Dottor natura

Pianeta Terra Aria e Salute Acqua e suo potere Il mio orto curativo Una cellula un universo Contro Nuove ricerche scientifiche

Ti cura

Primo non nuocere La Medicina degli Antichi La Naturopatia La Terapia visione olistica L'arte della guarigione Malattie senza cura? Immunità Bellezza a tutti costi Rimedi Naturali Ganoderma Lucidum Massaggio terapeutico Fiori e piante nostre amiche Cordyceps sinensis

Autoguarigione

La salute nelle tue mani Autoguarigione come alternativa Psichesoma Educazione alla salute La bellezza è salute Scritti del Dott. Paolillo la vitamina b17 e il cancro Scritti di Luigi de Marchi

Terapie alternative

Fitoterapia La Riflessoterapia Kinesiologia applicata Osteopatia Cromoterapia Argilloterapia Irrudoriflessoterapia L'apiterapia Terapia con miele La propoli La gemmoterapia La silvoterapia Aromaterapia

Diete e alimentazione

Cosa sono gli alimenti Ricercatori storici Falsi alimenti Come combinare gli alimenti Felici con gli alimenti Troppe diete Dimagrire in modo sano Prepara la tua alimentazione Il Codex alimentare Ph acido basico Bioalimenti Antiossidanti Oli Alimenti ricchi di vitamine Dieta nelle malattie tumorali

Ganoderma

bevande integratori igiene personale

Aloe

Aloe vera bevande con succo di aloe

Centri benessere

Relais del colle

Video youtube

video musicali romania video

Prodotti cosmetici

cosmetici giorno cosmetici notte

Articoli tratti dal web

letture interessanti la-dieta-senza-muco

Emails

Consigli terapeutici Richiesta informazioni

Corsi seminari

Seminario a Varese

E' vietata la riproduzione di questo materiale senza previa autorizzazione

La più perfezionata scuola Egizia di antica medicina è stata aperta a Memphis. Ed è  partita dal principio che l' uomo è composto di tre elementi costitutivi che si devono curare:

1) il corpo materiale (anatomica),

2) l'anima immateriale (invisibile)

3) "il dopio elemento'' o "principio Tal "(con la forma esatta del corpo materiale)

Conformemente alla antica medicina egizia, anche il corpo del defunto si doveva curare perché l' anima, si ritorna e ri-entra nel corpo. Nel tempio di Imhotep, la scuola di Memphis aveva la più famosa biblioteca del mondo antico. Questa scuola medica è stata riconosciuta nel mondo antico mediterraneo e qui si sono stati formati grandi autorità nella medicina del tempo, come Hipocrates, Galeno, Dioscoride, ecc. Si presume che a questa scuola si è preparato come medico anche il grande taumaturgo daco DECENEUS.

Medicina Egipt

 

 

 

Gli storici hanno notato che molti medici arabi, conosciuti nella storia, erano di origine egiziana.

"Il capo" della scuola di Memfis, come in tutte le scuole mediche in Egitto, era il dio SERAFIS, che i greci, e poi i Romani lo identificarono con Asclepio, o Aesculap. Questo dio egizio era conosciuto in tutto il mondo mediterraneo. Infatti, il suo nome si trova anche in Dacia, iscritto sulle monete del primo sec. aC. e sugli steli e sculture funerarie.

I Greci hanno acquisito l'insegnamento dalle scuole mediche della Valle del Nilo come è stato riconosciuto anche dallo storico greco Erodoto, perché gli Egiziani erano considerati dai loro contemporanei come 'i più saggi'.

La scuola medica di Memphisso sostenne l'unicità dell'atto della creazione, il determinismo, e "l'ordine della natura", come natura ordinata e organizzata di Dio che ha dato MAAT, lo spirito umano, solo per migliorare i valori umani: onestà e generosità.

I dati base della medicina egziana sono stati racchiusi in più di 10 papiri, dei quali ricordiamo i seguenti:

1) Papiro Win Ed Smith - è stato scritto nei primi anni del terzo millennio aC. In esso sono contenute 48 osservazioni sugli interventi chirurgici, riferendosi a fratture, distorsioni, ferite, corpi estranei, infezioni.

2) Papiro di Ebers, dal 2 millennio aC, comprende 875 ricette mediche e incantesimi. Di questi, oltre 100 ricette per le malattie degli occhi, molto comuni in quel periodo in Nord Africa e del Medio Oriente.

Questo papiro si riferisce anche a cadaveri e autopsie fatte sulle mummie.

3) Papirus Brugsch ( 1250 aC) contiene 170 ricette per vari disturbi.

4) Papirus Hearst (1250 aC), presenta 260 ricette per il trattamento di morsi, mal di denti e perdita dei capelli.

5) Papiro Chester Beatty mostra la grande varietà di ustioni e malattie degli occhi, indicando anche il corretto trattamento.

6) Papiro di Rhind, oltre alle molte indicazioni di organizzazione, si riferisce anche al trattamento di diverse patologie umane.

Molti farmaci sono stati scritti in questi papiri,  come estratti, tinture e polveri, quali: sali, tonici cardiaci, diuretiche, lassativi,re-mineralizzanti, disinfettanti,(Smirne, melograno), oppiacei (papavero), antispasmodici (belladona)

Ai rimedi vegetali sono aggiunti minerali con effetti medicinali, quali: i sali di piombo, ossido di ferro, antimonio, sali di mercurio, solfato di magnesio, sali di calcio, tutti con un dosaggio ben definito.

Per la loro azione tonico o afrodisiaco generale, sono stati utilizzati diversi artigli, zoccoli e corna di animali.

L' anestesia locale nella sutura dei bordi delle ferite era fatta con l'anidride carbonica (ghiaccio secco), risultato da una miscela di rocce, (calcare) trattate estemporaneamente con aceto.

Si praticavano interventi chirurgici, come asportazione dei tumori, applicazione del tutore per fratture, lussazioni e distorsioni, intervento chirurgico per prolasso uterino, chirurgia della cataratta e trattamento della ritenzione di urina.

In diverse situazioni vi era la convinzione che la musica aveva un ottimo effetto curativo. Nel corso della storia medica egiziana sono stati usati incantesimi, esorcismi e preghiere per scacciare i demoni.

L'eziologia, è stata sempre correlata con gli spiriti maligni, i demoni entrati, maledizioni del corpo e idea di punizione, senza  trascurate le altre cause, come: ferite, freddo, caldo, parassiti ecc.

Oltre alla droga, i medici davano ai malati anche amuleti (ciondoli), facendo anche un papiro-incantesimo.

Le malattie erano studiate in tutta la loro metodologia, compresi, diagnosi, sintomi, terapia, prognosi e pochi commenti. Giustamente, queste osservazioni dei papiri sono state usate nella medicina "moderna" come modello per  fogli di osservazione corrente.

Oltre a patologie chirurgiche che abbiamo elencato, i papiri contengono riferimenti a: varie malattie addominali, bronchite, laringite, pleurite, polmonite, dentopatie, disturbi ginecologichi, malattie oculari (della palpebra, congiuntivite catarrale e granulari), febbre tifoide e parassitosi intestinale , malaria, epilessia, erisipela, lividi, costipazione, schistosomia con sede artero-venose, malattie dell'intestino, accompagnate da anemia, cirrosi epatica ed ematuria d'Egitto.

Fuori dalla scuola di medicina a Memphis, c'erano ancora altre scuole mediche presso i templi. Medici laureati di queste scuole mediche sono stati suddivisi in:

1) specialisti in malattie della testa;

2) specialisti in malattie della colonna vertebrale,

3) specialisti in malattie addominali,

4) internisti,

5) oculisti;

6) dentisti

7) chirurghi.

In generale, la medicina e la magia, con tutte le loro interferenze sono state considerate come due professioni molto diverse.

L'ostetricia, assistenza alle nascite, era praticata, di solito da ostetriche e non da medici.

La comprensione della fisiologia, conteneva due concetti: concetto umorale e concetto pneumatico conformemente ai quali si credeva che ogni uomo aspira    'un principio d'inspirazione', tratto dall' aria che pulsa nel cuore portato dal sangue che, a sua volta, porta tutti gli umori del corpo. I medici avevano nozioni di base sulle funzionalità fisiologiche del corpo (il ruolo di secrezione, digestione, escrezione, azione respiratoria).

Ai loro tempi, non guardarono la parte dell'organo, ma il corpo preso nella sua interezza. Anche se non effettuarono dissezioni, magari attraverso la cooperazione degli imbalsamatori, i medici conoscevano l'anatomia delle ossa, organi interni (fegato, polmoni, milza, ecc), muscolo cardiaco, vasi sanguigni.

Durante l'evoluzione della malattia veniva prescritta come dieta: melone, zucca, lattuga, fichi, datteri, melograno, frutta di sicomoro, tè medicinali.

Durante la convalescenza, il regime poteva essere completato con: fagioli, lenticchie, piselli, cipolla, aglio, noce di cocco, olive, sedano, rizomi commestibili, rizomi di loto bianco e blu, la parte inferiore del papiro, il grano lino, pesce secco, pane senza sale, bambù, radici e fiori di loto, olio di sesamo, quaglie, uccelli di grandi dimensioni (anatra, oca), birra di riso.

I papiri medici egiziani ci mostrano che gli antichi medici conoscevano più di 320 malattie e 180 farmaci.

Dr. Helene P.

 


Sottosezioni:

La medicina degli antichi
La fitoterapiaLe sanguisughe
natura