English Francais Italian Romanian
natura

Ritorno alla nostra natura

Ritorno l'intelligenza del mondo vivo La nostra vera forza La paranormalità Conosci tè stesso Conosci i tuoi simili Un uomo per l'umanità

Dottor natura

Pianeta Terra Aria e Salute Acqua e suo potere Il mio orto curativo Una cellula un universo Contro Nuove ricerche scientifiche

Ti cura

Primo non nuocere La Medicina degli Antichi La Naturopatia La Terapia visione olistica L'arte della guarigione Malattie senza cura? Immunità Bellezza a tutti costi Rimedi Naturali Ganoderma Lucidum Massaggio terapeutico Fiori e piante nostre amiche Cordyceps sinensis

Autoguarigione

La salute nelle tue mani Autoguarigione come alternativa Psichesoma Educazione alla salute La bellezza è salute Scritti del Dott. Paolillo la vitamina b17 e il cancro Scritti di Luigi de Marchi

Terapie alternative

Fitoterapia La Riflessoterapia Kinesiologia applicata Osteopatia Cromoterapia Argilloterapia Irrudoriflessoterapia L'apiterapia Terapia con miele La propoli La gemmoterapia La silvoterapia Aromaterapia

Diete e alimentazione

Cosa sono gli alimenti Ricercatori storici Falsi alimenti Come combinare gli alimenti Felici con gli alimenti Troppe diete Dimagrire in modo sano Prepara la tua alimentazione Il Codex alimentare Ph acido basico Bioalimenti Antiossidanti Oli Alimenti ricchi di vitamine Dieta nelle malattie tumorali

Ganoderma

bevande integratori igiene personale

Aloe

Aloe vera bevande con succo di aloe

Centri benessere

Relais del colle

Video youtube

video musicali romania video

Prodotti cosmetici

cosmetici giorno cosmetici notte

Articoli tratti dal web

letture interessanti la-dieta-senza-muco

Emails

Consigli terapeutici Richiesta informazioni

Corsi seminari

Seminario a Varese

E' vietata la riproduzione di questo materiale senza previa autorizzazione

Dieta nelle malattie tumorali

 La possibilità di sopravvivenza di un paziente aumenta, con una dieta appropriata, in quanto il tasso di proliferazione delle cellule tumorali è inferiore alla crescita delle cellule di difesa. La dieta, favorzza l'innalzamento immunitario e facilita l' abbassamento del tasso di moltiplicazione delle cellule tumorali, molto importante in questa malattia. Ecco ciò che il malato di cancro dovrebbe sapere sulla dieta:

Quando a un paziente è stato diagnosticato un cancro, oltre a trattamento medico che ha deciso di seguire dovrebbe apportare le seguenti modifiche nella dieta:

Per un periodo di circa 40 giorni dovrebbe tenere un regime basato esclusivamente su succhi di frutta, spremute di verdure e tè a base di misto di erbe con effetto depurativo e antitumorale, dopodichè si riprenderanno poco a poco gli alimenti solidi. Se non se riesce a tenere questo regime per 40 giorni,  la dieta liquida e' consigliata almeno per un minimo 10 giorni.
Per rimuovere completamente il tumore sono sconsigliate non solo la carne ma anche la maggior parte dei prodotti animali contenenti la vitamina B12 che stimola la divisione cellulare e quindi la crescita del tumore: carni rosse, fegato, uova, latte e prodotti lattiero-caseari, tonno, vongole, ostriche. Erroneamente, alcuni medici consigliano questi alimenti per ripristinare il tasso di globuli rossi distrutti dalla chemioterapia. I globuli rossi vengono ripristinati con l' assunzione di pigmento rosso contenuto in grandi quantità nelle barbabietole e in quantità moderati in tutti i frutti e legumi di colore rosso.
Le ultime ricerche nel mondo hanno portato alla conclusione che la dieta vegetariana complessa, variegata, offre un prolungamento della vita e arresta la progressione della malattia. I tumori spesso scompaiono (sono riassorbiti) quando si rinuncia al consumo di prodotti di origine animale e loro derivati.
Alimenti consentiti:
Barbabietola cruda, assunta come succo fresco o insalata - aumenta l' emoglobina dopo la chemioterapia.
Pane di segale, pane nero, completo, con dei semi, pane graham.
Prodotti apistici: miele (vietata solo ai diabetici), propoli, polline, pappa reale,

Semi di zucca, arachidi, noci (per gli acidi omega), mandorle, albicocche e semi di albicocca (contengono vitamina B17).
Ogni varietà di frutta e verdure crude,  specialmente: olivello spinoso, frutti di bosco, ananas, pompelmo, arancio, mandarino, limone, arancio rosso, uva nera e rossa, mele, prugne, cicoria, dente di leone, cavoli, ravanelli, peperoni, cipolle, aglio, finocchio, topinambur (rapa tedesca, o carciofo di gerusalemme), carota, sedano, pomodori, cavoli porri spremuti (se non possono essere consumati per intero)
Verdure al vapore: broccoli, cavoli di Bruxelles, zucca, zucchine, cavolfiori, carciofo.

Le patate, sempre con buccia, si preparano bollite o meglio al forno.

Cereali: grano, orzo, soia, riso, germogli di orzo.
Pasta di grano duro:  condita solo con olio extravergine, succo di limone e aromi naturali (prezzemolo, aneto, timo, basilico, succo fresco di pomodoro, aglio, coriandolo, zenzero)
Te disintossicante e antitumorale; il te antitumorale (http://www.hypericum-plant.ro/ceai-antitumoral), o un misto di cicoria, dente di leone, erba di San Giovanni, celidonia, viola del pensiero, consolida maggiore, coda di cavallo, borsa del pastore, basilico di campo, Prunella vulgaris, Inula helenium, Achillea millefolium, geranio, timo selvatico, menta, amaranto, pioppo nero, ortica, finocchio, - minimo 4 tazze di tè al giorno.

Alimenti che contengono principi attivi antitumorali:

-  Cavolo fresco -, contiene aminoacidi a base di zolfo,  attiva un enzima immuno-stimolante e antitumorale  prodotto dal fegato;
- Soia - contiene una grande quantità di co-enzima Q10 antitumorale e immunitario;
- Cereali integrali - riducono la proliferazione del cancro;
- Pompelmo e limone - hanno nella sostanza bianca nel tessuto una sostanza antitumorale;
- Germi di grano - rafforzano il sistema immunitario;
- Legumi: contengono acido folico e manganese;
- Polline - contiene metionina, un acido antitumorale;
- Aglio - Contiene cisteina e metionina;
- Pesce grasso: contiene Omega3
- Alghe: contengono antiossidanti, selenio, altri minerali essenziali;
- Le spezie contenenti dei principi antitumorali: timo, salvia, curry, cucurma, rosmarino, aglio, prezzemolo, aneto, basilico,zenzero, alloro, chili (peperoni), cumino, finocchio, foglie di senape, chiodi di garofano, cannella
- Semi di albicocche - contengono laetrile (amigdalina o vitamina B17)

Cibi da evitare:

Pane bianco
Caffè, latte e formaggio
Grasso animale, margarina vegetale (limitazione totale nel cancro, diabete, malattie del collagene, cirrosi, malattie metaboliche).
Cibi conservati: brodi, budini, minestre a busta,  cibi in scatola, conservati o surgelati, dolci commerciali, ecc
Ripieni, salse, cibi fritti ,frittate.
Carne rossa (maiale, manzo, montone, carne di cervo, salsicce)  - generano acidità, contengono sostanze tossiche, urea, acido urico e adrenalina.
Saranno esclusi tutti i prodotti con zucchero, lo zucchero, prodotti raffinati, lattine di ogni genere, cibi fritti , prodotti alimentari ottenuti con coaguli ed enzimi sintetici, bibite sintetiche, pastorizzati, in scatola, succhi di frutta commerciali, cibo preparato in pentole in alluminio, aceto di vino.
Eliminare gli alimenti contenenti additivi alimentari, in particolare E 124, 127, 128, 220-228, 230-233, 249-252, 320, 624, 950, 952, 954.
Spezie sintetiche, tipo Knorr,  Delicato, Dado, ecc.
L' alcool.

Il consumo di sale sarà limitato.

Sia durante il trattamento che dopo la guarigione, è necessario seguire un percorso di fortificazione immunitaria.

In qualsiasi forma di cancro, la dieta deve essere continuativa per almeno altri 6 mesi dopo la guarigione.

 Dr. Helene P.

 


natura