English Francais Italian Romanian
natura

Ritorno alla nostra natura

Ritorno l'intelligenza del mondo vivo La nostra vera forza La paranormalità Conosci tè stesso Conosci i tuoi simili Un uomo per l'umanità

Dottor natura

Pianeta Terra Aria e Salute Acqua e suo potere Il mio orto curativo Una cellula un universo Contro Nuove ricerche scientifiche

Ti cura

Primo non nuocere La Medicina degli Antichi La Naturopatia La Terapia visione olistica L'arte della guarigione Malattie senza cura? Immunità Bellezza a tutti costi Rimedi Naturali Ganoderma Lucidum Massaggio terapeutico Fiori e piante nostre amiche Cordyceps sinensis

Autoguarigione

La salute nelle tue mani Autoguarigione come alternativa Psichesoma Educazione alla salute La bellezza è salute Scritti del Dott. Paolillo la vitamina b17 e il cancro Scritti di Luigi de Marchi

Terapie alternative

Fitoterapia La Riflessoterapia Kinesiologia applicata Osteopatia Cromoterapia Argilloterapia Irrudoriflessoterapia L'apiterapia Terapia con miele La propoli La gemmoterapia La silvoterapia Aromaterapia

Diete e alimentazione

Cosa sono gli alimenti Ricercatori storici Falsi alimenti Come combinare gli alimenti Felici con gli alimenti Troppe diete Dimagrire in modo sano Prepara la tua alimentazione Il Codex alimentare Ph acido basico Bioalimenti Antiossidanti Oli Alimenti ricchi di vitamine Dieta nelle malattie tumorali

Ganoderma

bevande integratori igiene personale

Aloe

Aloe vera bevande con succo di aloe

Centri benessere

Relais del colle

Video youtube

video musicali romania video

Prodotti cosmetici

cosmetici giorno cosmetici notte

Articoli tratti dal web

letture interessanti la-dieta-senza-muco

Emails

Consigli terapeutici Richiesta informazioni

Corsi seminari

Seminario a Varese

E' vietata la riproduzione di questo materiale senza previa autorizzazione

Come combinare correttamente gli alimenti in un pasto?

1 - Combinazione dell'alimento

 

 Perché è importante come  combinare gli alimenti? Per una digestione completa. Se il cibo raggiunge l'intestino non completamente digerito entra in putrefazione  all'interno del vostro corpo e può rimanere bloccato per anni.  E nello stesso tempo avrete dentro voi  una fonte costante di sostanze tossiche che avvelenano l’organismo  giorno dopo giorno, esponendovi a molte malattie ed è inoltre un ottimo ambiente per  sviluppare la crescita batterica  e anche dannosi  parassiti  intestinali.

 Si potrebbe anche formare una placca mucoida che può restare nell'intestino di un uomo, anche per 10 anni, comunque di solito può essere eliminata con metodi di disintossicazione  come: le fibre vegetali, tè diuretici o enteroclismi (metodo sul quale abbiamo una nostra riservatezza), ecc.

Tutte queste cose vi espongono a molte malattie come il cancro, tutte le malattie della pelle, malattie digestive, parassiti vari, costipazioni, epatiti, candidosi, e così via. Forse vi suona inquietante, ma la buona notizia è che, probabilmente non farete nessuna  di queste malattie, se avrete fatto una combinazione sbagliata di alimenti ieri o l’altro ieri.

 Invece ...

 ... Se si combinano i cibi sbagliati ogni giorno per diversi decenni, sicuramente il vostro corpo si ammalerà.

 Quindi non vi sorprenda il fatto di essere malato cronico se negli ultimi 5-10 anni avete mangiato patatine fritte con grigliata 7 volte a settimana e dolci tre volte al giorno.

 

2 - Che cosa succede di fatto nello  stomaco?

Quando il cibo raggiunge lo stomaco, il succo gastrico adegua l’ acidità (ph) e gli enzimi in modo che il cibo viene digerito completamente.

Consumando due alimenti insieme che richiedono diverse regolazioni gastriche il risultato è un succo gastrico che non digerisce completamente nessuno dei due alimenti.

 Il cibo non digerito completamente raggiunge l'intestino e entra in  putrefazione.

L'accumulo di sostanze tossiche nell’intestino  può essere la causa  della malattia cronica  di alcuni organi (fegato, pancreas, reni, ecc).

E tutto questo può accadere anche se mangiamo cibi naturali e BIO ma combinati in modo errato.

 

3 - Le regole  per la combinazione degli alimenti

 La combinazione di alimenti si divide in tre categorie:

 1. La combinazione ottimale - che è la scelta migliore che potete fare per avere una completa digestione.

 2.Combinazione media - con un piccolo sforzo il tubo digerente è in grado di gestire una tale combinazione, ma non abusare di queste combinazioni perché col tempo potrebbe diventare dannosa.

 3.Combinazione nociva - i cibi combinati così creano la possibilità che la  digestione sia un fallimento:  gonfiore, costipazione / diarrea, molto gas. La  ripetizione dell'errore per più anni porta alle diverse malattie croniche.

 

A) Combinazioni non  raccomandate (non buone)

 

  Lo stomaco non può digerire 2 alimenti concentrati nello stesso tempo,soprattutto quelli ricchi di proteine contenenti due fonti di proteine diverse. Cerchiamo di non mescolare in nessun caso nello stesso pasto la carne con le uova con il formaggio e legumi (fagioli, piselli, lenticchie).

 

 1. Mai mescolare proteine animali (carne, formaggio, uova) con alimenti ricchi di amido (pasta, pane, patate, riso, dolci, legumi). Le proteine animali richiedono un certo tipo di enzimi per essere digerite, mentre l’amido, ha esigenze di enzimi completamente diversi. E’ una contraddizione a livello di enzimi i quali fanno si che nessuno degli alimenti venga digerito completamente. Quindi: NO patatine fritte, No pasta con la carne con salsa di verdure e NO prodotti di pasticceria ripieni di carne!

 

 2. Mai e in nessun momento è permesso di unire frutta e dolci (zucchero) con il resto del cibo.

La frutta la si mangia a stomaco vuoto. Quindi, almeno 30 minuti prima o 2 ore dopo aver mangiato. Zucchero, miele, fruttosio o destrosio inibiscono la secrezione dei succhi gastrici, i quali miscelati con il resto degli alimenti ti fa sentire a disagio dopo aver mangiato! Quindi NO dessert !

  Se in qualche modo si sente un forte bisogno di mangiare dolci a fine pasto significa che non mangi conforme al tuo tipo di metabolismo.

 3. Non mescolare i cibi grassi (burro, strutto, panna, lardo e oli) con quelli ricchi di proteine e nemmeno con quelli ricchi di amido. Primo, il grasso mescolato con le proteine rallenta notevolmente il passaggio del cibo dallo stomaco nell'intestino.

 Secondo, il grasso mescolato con amido forma un ammasso di cibo non digerito ad alto contenuto di calorie, ma estremamente sterile (non accompagnato da elementi nutrienti necessari per essere utilizzati dal corpo e quindi si depositano).

 4. Non bere acqua durante il pasto e subito dopo il pasto!

  Bere acqua a tavola non fa altro che diluire i succhi gastrici e quindi la digestione è molto povera. Bere acqua subito dopo aver mangiato, fa la stessa cosa. Bere abbondantemente acqua, almeno 20-30 minuti prima dei pasti.

 

 5. Il latte è  non si deve  mai combinare con nessun altro  alimento. Idem per il melone.

  Il latte non si mescola  con nessun cibo, ad eccezione del pane integrale  ma senza eccedere. Il melone  si mangia sempre da solo, non si mette insieme ad altri frutti.

6. Non combinare frutti acidi con quelli dolci allo stesso tempo.  Quelli acidi (arancia, mela, frutti di bosco, ecc) possono essere combinate tra di loro, quelli dolci solo singolarmente. (Solo banane o solo uva, ecc.)

 

 

 B) Le buone combinazioni.

1. Le proteine animali le combiniamo con le verdure a basso contenuto di amido (soprattutto quelle verdi e ricche di acqua - prezzemolo, spinaci, pomodori, cetrioli, peperoni, broccoli, cavoli, ecc)

2. Lo stesso vale per i grassi che si associano bene con verdure.

 3. Alimenti ricchi di amido (pasta, patate, pane, mais, riso, ecc) si completano in modo eccellente con legumi (fagioli, piselli, lenticchie, ceci).

 4. Mangiare frutta o latte soltanto a stomaco vuoto.

 5. Tutto ciò che è dolce - solo a stomaco vuoto!

 Rinunciare al  dessert dopo pranzo!  Lo zucchero di qualsiasi genere inibisce gli enzimi responsabili della digestione. Il dessert (anche sia un frutto) è un abitudine malsana che danneggia gravemente la qualità della digestione ma purtroppo questa è una pratica che si incontra dappertutto. Se  dopo mangiato sentite ancora il bisogno di dolci significa che non avete dato al corpo il cibo di cui aveva bisogno.

 

C. E allora cosa mangiamo?

Forse vi chiederete ora come si potrebbe organizzare il  pasto durante la giornata e sapere quale è la combinazione giusta tra gli alimenti.

In primo luogo, questo dipende dal  tipo di metabolismo. Ecco due esempi di riferimento:

1: Per il  tipo di metabolismo alle proteine:

Colazione: Frittata con verdure (pomodori, prezzemolo, insalata verde) eventualmente alcune noci / mandorle / arachidi.

 Pranzo: manzo o maiale o pesce con insalata o verdure

Pomeriggio: una porzione di noci / mandorle / nocciole o yogurt (senza zucchero).

 Sera: Una noce di cocco o un avocado.

Questo è solo un esempio.

2. Per il metabolismo di tipo  carboidrati:

Colazione: una buona porzione di cereali con latte di soia o tisana  (niente latte di mucca).

 Pranzo: pasta con sugo di verdure o carne di pollo o pesce con verdure crude - per esempio.

 Pomeriggio: Una insalata di legumi.

 Sera: Una porzione di frutta.

 Rispettare queste regole significa sentirsi più soddisfatti e più energici, rafforza la salute in generale e aumenta l'efficienza per un lungo periodo, perché si sono eliminate una delle principali cause di malattie croniche o malattie di stile di vita.

 

 

Dr. Helene P.


natura