English Francais Italian Romanian
argilloterapia

Ritorno alla nostra natura

Ritorno l'intelligenza del mondo vivo La nostra vera forza La paranormalità Conosci tè stesso Conosci i tuoi simili Un uomo per l'umanità

Dottor natura

Pianeta Terra Aria e Salute Acqua e suo potere Il mio orto curativo Una cellula un universo Contro Nuove ricerche scientifiche

Ti cura

Primo non nuocere La Medicina degli Antichi La Naturopatia La Terapia visione olistica L'arte della guarigione Malattie senza cura? Immunità Bellezza a tutti costi Rimedi Naturali Ganoderma Lucidum Massaggio terapeutico Fiori e piante nostre amiche Cordyceps sinensis

Autoguarigione

La salute nelle tue mani Autoguarigione come alternativa Psichesoma Educazione alla salute La bellezza è salute Scritti del Dott. Paolillo la vitamina b17 e il cancro Scritti di Luigi de Marchi

Terapie alternative

Fitoterapia La Riflessoterapia Kinesiologia applicata Osteopatia Cromoterapia Argilloterapia Irrudoriflessoterapia L'apiterapia Terapia con miele La propoli La gemmoterapia La silvoterapia Aromaterapia

Diete e alimentazione

Cosa sono gli alimenti Ricercatori storici Falsi alimenti Come combinare gli alimenti Felici con gli alimenti Troppe diete Dimagrire in modo sano Prepara la tua alimentazione Il Codex alimentare Ph acido basico Bioalimenti Antiossidanti Oli Alimenti ricchi di vitamine Dieta nelle malattie tumorali

Ganoderma

bevande integratori igiene personale

Aloe

Aloe vera bevande con succo di aloe

Centri benessere

Relais del colle

Video youtube

video musicali romania video

Prodotti cosmetici

cosmetici giorno cosmetici notte

Articoli tratti dal web

letture interessanti la-dieta-senza-muco

Emails

Consigli terapeutici Richiesta informazioni

Corsi seminari

Seminario a Varese

E' vietata la riproduzione di questo materiale senza previa autorizzazione

Argilloterapia

Per approfondimenti e corsi contattare per e-mail la Dott.sa Helena Popa  nonconvdr@yahoo.com

By Dott. HELENA POPA PhD.

Il trattamento a base di argilla è vecchio come la vita stessa. Sistema di cura utilizzato sin dall'antichità, l'argilloterapia si basa su un rimedio naturale in grado di risolvere moltissimi disturbi. La cura è efficace oggi, come migliaia di anni fa ma è considerata banale perché  troppo nota; siamo preoccupati nel provare le più recenti scoperte e tentati nel abbandonare i vecchi metodi di cura, anche se la loro efficacia è stata dimostrata senza alcun dubbio.
Il potere curativo dell'argilla è conosciuto fin dall'antichità in tutte le culture e aree geografiche del mondo.
Nei tempi antichi l'argilla è stata usata per conservare diverse pietanze alimentari (frutta, verdura). Alcuni popoli dell'Estremo Oriente lo hanno utilizzato per conservare le uova (uova immerse nel latte di argilla che possono essere conservate a temperature più elevate per più di 6 mesi)
In Egitto, la regina Nefertiti utilizzava l'argilla come cosmetico di bellezza. L'argilla, fu uno dei composti usati degli egiziani nella conservazione delle mummie.
Negli antichi papiri egiziani e in alcuni manoscritti appartenenti ad altre civiltà (cinese, greca e romana), sono state ritrovate ricette a base di questo prodotto naturale, indicato per il trattamento di varie malattie della pelle, varie infiammazioni interne, disturbi digestivi e anche per la sifilide.
Nel corso della storia, l'argilla è stata apprezzata e utilizzata in terapia degli antichi studiosi: Dioscoride, Plinio il Vecchio, Galeno, Avicena. Ippocrate dice: "...l' argilla e il fango marino prendono dal corpo ciò che è dannoso e puzzolente...", mentre Dioscoride attribuì all' argilla una "forza straordinaria".
Menzioni sull'uso terapeutico di argilla si trovano anche nella Bibbia.
Il Re Sole, Luigi XIV, usava argilla come unica cura efficace nel suo trattamento di emorroidi e ragadi anali.
Marco Polo, racconta che i pellegrini venuti nella santa città Niabar ingoiavano un po' di terra rossa, trovata presso il lago vicino alla città, ogni volta che si ammalavano della febbre Q.
I viaggiatori in Indocina hanno notato l'usanza degli abitanti di agitare l'acqua di fiumi e sorgenti prima di prenderla per consumo. A prima vista sembra strano e incomprensibile che la gente preferisce bere un' acqua fangosa. In realtà, dietro questo strano comportamento si trova la vecchia saggezza popolare: bere acqua fangosa, permette inghiottire particelle di argilla, contenente molti preziosi minerali e oligoelementi.
In molti paesi del Sud America, Africa e Asia, l'abitudine di mangiare argilla è molto diffusa anche ai nostri giorni. 220px Mkgandhi
In India, questa usanza viene praticata di routine e il Mahatma Gandhi è stato un grande seguace dei trattamenti con argilla ...

Dal XIX secolo, l'argilloterapia conosce un largo livello di utilizzo anche in Europa, grazie ai famosi naturopati Kneipp, Kuhn, Just e Felke. Un medicamento straordinario, parola dell'abate Sebastian Kneipp, padre dell'idroterapia, che studiando le possibili declinazioni terapeutiche dell'acqua, si accorse dei molteplici benefici dell'argilla: "...L'approfondimento delle mie esperienze mi ha consentito di ampliare le conoscenze delle reazioni dell'argilla ed ho scoperto che per molti disturbi non vi è medicina che agisca con altrettanta efficacia e facilità dell'argilla..." La cura Kneipp utilizzava una miscela di argilla e aceto per i cataplasmi e impacchi usati in varie malattie.
Nel 1903, il professore Dr. Strumpf dell'Università di Berlino, utilizzò con successo l'argilla per trattare colera asiatico.
Durante la prima guerra mondiale, i reggimenti russi hanno utilizzato l'argilla per evitare la dissenteria. Anche in Francia, durante la prima guerra mondiale, è stata aggiunta argilla nella senape destinata ad alcuni reggimenti. Il risultato fu che in questi reggimenti non ci furono casi di dissenteria. Istintivamente, gli animali hanno sempre usato questo trattamento: diverse specie utilizzano bagni di argilla per la pulizia del corpo e nei casi di malattie della pelle o ferite, molti animali girano verso i fiumi dove si trova la cura per le loro malattie ...

Maiali Elefanti Elefanti In Acqua  



RinoceronteOggi, la medicina moderna riscopre le straordinarie proprietà di questa "terra miracolosa". In alcuni paesi europei, l'argilloterapia è utilizzata come trattamento alternativo, sostituendo la medicina convenzionale con risultati terapeutici spesso sorprendenti, aiutando nei casi in cui la medicina moderna si sta rivelando impotente, oppure nei casi in cui gli effetti avversi del trattamento allopatico si rivelano più dannosi della malattia stessa. In Germania e in Svizzera, ad esempio, l'argilla viene comunemente usata per trattare la tubercolosi come impacchi di argilla calda applicati sul petto, mentre in Francia, l'argilloterapia è usata per curare oltre 100 malattie.
In Romania, l'argilloterapia è una pratica di antiche tradizioni: conosciuta ed applicatta fin dai tempi dei Daci, entrò a far parte della medicina popolare rumena. Oggi questa terapia è continuata da un numero crescente di specialisti in terapie complementari e alternative. Inoltre, argilloterapia e la cura con fango sono delle pratiche molto usate in fisioterapia e balneologia rumena.
Purtroppo, in molti altri paesi europei l'argilloterapia non è ancora molto popolare. Questi paesi non hanno ancora professionisti per promuovere questo campo della medicina naturale e nei media, le informazioni su questa terapia sono estremamente rare e spesso molto superficiali. In consequenza, migliaia di pazienti non possono ancora beneficiare dell'uso sistematico di una terapia a basso costo, facile da usare e, soprattutto, con efficacia spesso molto elevata.
Usata per curare sia internamente che esternamente, a seconda del tipo di malattia, l'argilla è anche un eccellente mezzo di prevenzione di molte malattie, e allo stesso tempo, un supporto generale per la salute umana.
Jean Valnet, uno dei padri della medicina erboristica, disse: "...L'argilla, ci rende la gioia di vivere...!"

 


Sottosezioni:

Argilloterapia
Cura di varie malattieGenesi proprietà fisico chimicheProprietà terapeuticheTipi di argilla
natura