English Francais Italian Romanian
natura

Ritorno alla nostra natura

Ritorno l'intelligenza del mondo vivo La nostra vera forza La paranormalità Conosci tè stesso Conosci i tuoi simili Un uomo per l'umanità

Dottor natura

Pianeta Terra Aria e Salute Acqua e suo potere Il mio orto curativo Una cellula un universo Contro Nuove ricerche scientifiche

Ti cura

Primo non nuocere La Medicina degli Antichi La Naturopatia La Terapia visione olistica L'arte della guarigione Malattie senza cura? Immunità Bellezza a tutti costi Rimedi Naturali Ganoderma Lucidum Massaggio terapeutico Fiori e piante nostre amiche Cordyceps sinensis

Autoguarigione

La salute nelle tue mani Autoguarigione come alternativa Psichesoma Educazione alla salute La bellezza è salute Scritti del Dott. Paolillo la vitamina b17 e il cancro Scritti di Luigi de Marchi

Terapie alternative

Fitoterapia La Riflessoterapia Kinesiologia applicata Osteopatia Cromoterapia Argilloterapia Irrudoriflessoterapia L'apiterapia Terapia con miele La propoli La gemmoterapia La silvoterapia Aromaterapia

Diete e alimentazione

Cosa sono gli alimenti Ricercatori storici Falsi alimenti Come combinare gli alimenti Felici con gli alimenti Troppe diete Dimagrire in modo sano Prepara la tua alimentazione Il Codex alimentare Ph acido basico Bioalimenti Antiossidanti Oli Alimenti ricchi di vitamine Dieta nelle malattie tumorali

Ganoderma

bevande integratori igiene personale

Articoli tratti dal web

letture interessanti la-dieta-senza-muco

Emails

Consigli terapeutici Richiesta informazioni

Corsi seminari

Seminario a Varese

E' vietata la riproduzione di questo materiale senza previa autorizzazione

L'alga AFA e le cellule staminali

Cosa sono le cellule staminali?
Una cellula staminale è la fondamentale unità del corpo umano. Le cellule staminali di un embrione darà luogo ad ogni cellula, tessuto, organo del corpo del feto. A differenza di una cellula normale, in grado di dividersi e dar vita ad una nuova cellula, ma dello stesso tipo, le cellule staminali sono pluripotenti. Quando si dividono, possono dare origine a qualsiasi tipo di cellula delle 220 diverse cellule presenti nel corpo umano.
 Le cellule staminali hanno la capacità di rinnovarsi, cioè sono in grado di auto-replicarsi molte volte. Ci sono due tipi di cellule staminali: cellule staminali embrionali e cellule staminali adulte. Le cellule staminali embrionali vengono dagli embrioni e sono le cellule del primo stadio di sviluppo umano. Un embrione che si trova tra i tre e i cinque giorni di vita, contiene cellule staminali che partecipano alla creazione di vari tessuti ed organi per il futuro feto. Negli adulti, le cellule staminali si trovano nel cuore, cervello, midollo osseo, polmoni e altri organi. La nostra riserva per la rigenerazione delle cellule del corpo viene distrutta dalla malattia. Inizialmente si riteneva che le cellule staminali adulte fossero molto più limitate rispetto alle embrionali, aventi solo la possibilità di dividersi in cellule specifiche del tessuto di origine di una specie ma la nuova ricerca indica che anche loro sono in grado di generare altri tipi di tessuto. Ad esempio, le cellule del fegato possono essere usate per produrre insulina, che viene creata dal pancreas. Questa capacità è nota come plasticità o trans-differenziazione. Quanto al sangue, esso contiene più cellule staminali adulte, quindi anche il corpo sta' meglio. Questo fenomeno aiuta il corpo a mantenere uno stato di salute ottimale. Con l' età, avviene una diminuzione del numero di cellule staminali adulte prodotte del midollo osseo. La possibilità di utilizzare cellule staminali adulte sono molteplici, queste cellule sono pluripotenti, ciò significa che possono organizzarsi in qualsiasi tipo di cellula. Se non vi è flusso di sangue per fornire un maggior numero di cellule staminali adulte, il processo di rinnovamento del corpo avviene simultaneamente in diversi organi la cui capacità di lavoro è bassa. La scoperta più importante è che le alghe Aphanizomenon flos-aquae (AFA) hanno la capacità di stimolare il rilascio e il movimento delle cellule germinali "le cellule staminali", rendendo AFA il primo componente naturale in grado di stimolare il fenomeno naturale di guarigione, rigenerazione e  ripristino del corpo umano.
Un ampio progetto di ricerca condotto recentemente al Royal Victoria Hospital di Montreal, in Canada, ha studiato l' effetto dell' alga AFA sul sistema immunitario sul sistema endocrino e, soprattutto, sulla fisiologia del sangue. Si e' scoperto che il consumo di AFA ha un effetto enorme sulle cellule killer naturali. Esse hanno la capacità di cercare e riconoscere le cellule tumorali o quelle che sono state infettate da un virus per poi ucciderle. AFA, guida il movimento del 40% delle cellule natural killer, circolatori verso i tessuti dove la loro funzione principale è quella di effettuare un controllo sulla immunità e di eliminare le cellule tumorali e quelle infettate da virus. Si tratta di una scoperta straordinaria! Ricerche successive hanno dimostrato che il consumo di una piccola quantità di AFA ogni giorno aiuta a prevenire il cancro e le infezioni virali. AFA contiene fentolamina (-feniletilamina PEA), molecola che è conosciuta come il fattore dell'amore. Qui bisogna fare una piccola parentesi: la feniletilamina produce una leggera sensazione di sogno ed è prodotta dal cervello quando una persona è innamorata. È interessante notare che, la stessa sostanza è presente anche nel cioccolato. Parantesi chiusa! Oltre a stimolare l'attenzione, concentrazione, attenzione mentale, la fentolamina è un buon fattore per migliorare l' umore e un buon antidepressivo. Mangiare moderatamente una quantità di 1,5 g AFA al giorno, porta a brusche variazioni di migrazione delle cellule immunitarie. Dopo circa 30-45 minuti dalla ingestione di AFA si è registrata una crescita del numero di cellule staminali nel sangue in percentuale del 75-100%. AFA contiene ficoceanina, che è un importante antiossidante e anti-infiammatorio. I suoi derivati di clorofilla agiscono sulla mutagenesi e lo sviluppo di cellule tumorali: il consumo di alghe AFA, porta a una valanga di "ecosanoidi" (trombossani, prostaglandine, leucotrieni), derivati dall' acido arachidonico, che consente il miglioramento delle sindromi patologiche (infiammazioni, malattie "autoimuni", aterosclerosi, neoangiogenesi tumorale) Le alghe AFA sono anche una buona fonte di acidi grassi polinsaturi ed è stata provata la sua azione ipocolesterolemiante. Ecco perché questa pianta deve essere inclusa come una fonte importante di nutrimento, nella dieta umana attuale...a condizione che il bellissimo Codice non ci metta in galera per la sola colpa di utilizzare un alimento vietato!


Sottosezioni:

Ricerche scientifiche
EpigeneticaGenetica ondulatoriaLe onde elettromagneticheProva esistenza etereScoperte in geneticaStaminali e alga afaUn uomo un libro
natura